domenica 26 ottobre 2008

INDIGNAZIONE!

Che strana sensazione percorrere corso dei mille sino all'edificio culturale dopo un incontro pieno di istanze e sollecitazioni sul progetto appena approvato! Un campo di inciviltà e gratuito vandalismo! Le immondizie disseminate e i portavasi davanti all'edificio comunale divelti, i gerani strappati ed in vasi svuotati! I ragazzi di provocopuscolo ne hanno fatto un reportage fotografico e spero lo possano pubblicare quanto prima. Le mie riflessioni vanno tuttavia a coloro che pensano alla necessità di ordine e controllo: questi , ancor prima del controllo formale, devono passare attraverso quello informale. Non si è accorto nessuno che dei vasi di ghisa pesantissimi venivano estratti dai portavasi e gettati per terra? Che venivano disseminati sacchi delle immondizie? Ma che città vogliamo? La città che ci meritiamo. E tutti siamo coinvolti.

4 commenti:

Angela Costa ha detto...

Che vergogna!!!e che delusione.Si vuole pensare che certi atti vandalici sono lontani da noi, ma poi la cronaca locale ci riferisce di verde pubblico deturpato, muri imbrattati, cestini rifiuti divelti, rifiuti abbandonati.Capisco la protesta, capisco il disappunto, ma non posso giustificare chi si serve della violenza( anche questa lo è)per gridare la sua rabbia o,peggio, la sua noia.Da qualche giorno,girando per il paese, ho notato sacchetti di spazzatura ovunque.Non possiamo accusare chi non fa il proprio lavoro, anche loro protestano, e poi accettare questi atti di inciviltà gratuiti che non fanno altro che peggiorare la situazione già troppo precaria.Non possiamo pretendere da un'amministrazione che si occupi della cosa, quando per primi peggioriamo la situazione.Sai Cirus cosa mi fa più paura? Che sicuramente c'è chi ha visto e plaudito, c'è chi li giustifica come ragazzate; ma nessuno, dico nessuno ha preso una scopa e li ha "assicutati", chiamando chi di dovere e denunciando la cosa.Non per niente,se ci pensi,una delle prime spese deliberate, è stata l'acquisto di telecamere di videosorvaglianza.E continuiamo a pensare di essere civili

Nuccio Benanti ha detto...

Nessuno ha visto-sentito-parlato. Però tutti sono pronti giurare che si tratta di ragazzini irrequieti da "assicutare" con la scopa.

Intanto, fra la gente c'è insicurezza e paura. E uno si chiede:
- chi hamesso i bossoli al municipio prima delle elezioni? I ragazzini!
- chi ha preparato i bocconi avvelenati per cani e gatti? I ragazzini!
- chi compie gli atti vandalici di queste ore? I ragazzini!

La risposta che sento è sempre la stessa: I ragazzini!

E allora propongo all'amministrazione di regalare una scopa (con tanto di manico in legno) ai cittadini... e ai non violenti una fetta di prosciutto crudo da mettersi sugli occhi.

cirospat ha detto...

nei bandi del "P.O.N. Sicurezza" possono essere presentate proposte per sistemi di videosorveglianza territoriale.

Le 9 misure del PON Sicurezza

Anonimo ha detto...

...e voi pensate che la videosorveglianza possa essere "la" soluzione?? non penso proprio!

Purtroppo l'inciviltà, il disinteresse per la cosa pubblica, la mancanza di rispetto per il pianeta che ci ospita sono tristi aspetti oramai radicati nella quotidianità delle nostri genti, perchè tutto parte dalla mancanza di educazione civica di coloro che prima sporcano e poi si lamentano che nessuno pulisca e i genitori per primi non danno un buon esempio ai figli non essendo stati educati in tempo.
Qindi bisogna promuovere frequenti campagne di sensibilizzazione e di rispetto per l'ambiente che ci circonda a partire dalle scuole primarie ed insistere finchè sin da piccoli nutrano il giusto e normale interesse e rispetto per tutto.
m.